unobtrusive

La mia vecchia nuova bicicletta - Lavori in corso

Cosa sarà quindi della mia vecchia bicicletta?

Intanto via un po’ di cose, parafanghi, luci1, dinamo, carter e portapacchi2.

Riutilizzerò il manubrio, le manopole, i cerchi e le gomme. Revisionerò ciclistica e freni, la sicurezza è importantissima.

Nuova sella, questa Brooks B66, comoda e molleggiata per gestire al meglio il pavè di Milano e i miei 50 anni.

Ho infine deciso il colore, nessun colore.

Sto infatti rimuovendo completamente la vernice utilizzando uno sverniciatore chimico, eliminerò poi i residui con l’aiuto di una spazzola per il metallo.

Sverniciatura

Dovrò arrivare fino al metallo nudo, non importa se saranno poi visibili imperfezioni, come differenze cromatiche, segni della lavorazione o saldature. Spero anzi che una volta rimossa la vernice emergano visibili quelle belle saldature in ottone che si facevano una volta.

Metallo nudo, pulito, spazzolato e imperfetto. Questo sarà il colore.

Il telaio sarà poi protetto con almeno un paio di strati di fintura trasparente per evitare l’ossidazione.

  1. Le luci sono fondamentali per la sicurezza e, insieme al casco, vanno SEMPRE usate. Essere visibili e protetti per chi va in bicicletta è fondamentale. Eliminate le luci originali utilizzerò quelle smontabili a led.

  2. Il portapacchi è in realtà una bella comodità, sto pensando di prenderne uno di quelli con lo sgancio rapido che al bisogno si montano velocemente al tubo della sella.

The long run

In the long run, spending time with people you love, doing work that matters, is all that counts.

La mia vecchia nuova bicicletta - L'inizio

Vivo in una città bellissima che si può apprezzare anche meglio se vissuta con la lentezza della bicicletta, mezzo che uso quotidianamente.

Fino a oggi ho utilizzato una bicicletta molto bella, leggera e veloce ma non comodissima. Una single speed con telaio corsaiolo, manubrio basso, ruote sottili. Ma l’età avanza e un mezzo così temo non sia più cosa per me.

Così dopo anni ho ripreso a utilizzare questa bicicletta, il regalo dei miei genitori per la promozione di terza media.

La 9924

Non è il suo colore originale, questo bellissimo giallo è una mia rielaborazione di almeno un lustro fa e credo sia giunta l’ora di darle una rinfrescata.

Inizia così oggi il progetto per dare nuova vita a questa mia compagna di viaggio, che ha ormai 37 anni e con cui ho percorso credo migliaia di chilometri.

Con il progetto inizia anche questo diario che racconterà la sua terza e forse ultima trasformazione.

Scrivi

Hodie incipit vita nova

Liceo Manzoni di Milano IV ginnasio sezione F, ultimo piano. Il primo giorno di scuola.

Subito dopo l’appello la nostra insegnante di latino (e di greco, di italiano, di storia e geografia) ci dettò questa frase.

Oggi inizia una vita nuova.

Ed eccomi qui, dopo tutti questi anni, con un nuovo inizio che arriva da lontano. In un posto nuovo e senza pretese, se non quella di essere un luogo dove poter scrivere. Qualsiasi cosa, senza fretta, senza obblighi e in tranquillità; per me solo.

Così il titolo di questo primo post è un augurio e un consiglio, che do a me stesso e che darei a chiunque.

Scrivi.